Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare servizi ed esperienze dei lettori. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Cookie Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Allevamento Ornitologico Amatoriale Eos di Francesco Stuppello

Uccello Elefante (Aepyornis maximus)

Aepyornis maximus

L'Aepyornis maximus è stato un gigantesto uccello non volatore, attualmente estinto, endemico del Madagascar.

Un soggetto adulto poteva raggiungere in media i 300 centimetri di altezza ed un peso complessivo di mezza tonnellata; data la sua enorme mole è considerato uno degli uccelli più grandi apparsi sulla Terra.

Prima dell'arrivo dell'uomo nell'isola di Madagascar, l'unico predatore in grado di poterlo cacciare era il coccodrillo.

Si ritiene che la sua estinzione sia avvenuta intorno al XVI secolo, anche se alcune fonti ne riportano la presenza sull'isola fino alla metà del XIX secolo.
Con molta probabilità la sua estinzione è stata causata dall'eccessiva caccia, sia dei soggetti adulti che delle uova.

L'Aepyornis maximus deponeva uova lunghe fino a 35 centimetri, con un perimetro di oltre un metro; di fatto, sono considerate dagli esperti tra le uova più grandi di tutti i tempi, anche più grandi di quelle dei dinosauri.

Secondo alcuni studiosi, pare che l'uccello elefante abbia ispirato la Leggenda del Rokh del mito persiano, narrata nelle avventure di Sindbad il marinaio, il mitologico uccello dal piumaggio bianco, di proporzioni e forza tali da permettergli di ghermire e mangiare anche gli elefanti.

BLOG | ULTIME PUBBLICAZIONI

ARTICOLI CORRELATI