Allevamento Francesco Stuppello | Acquappesa (CS)

Il mio Campionato Italiano di ornitologia 2016

Scorcio del Golfo di Napoli

Domenica 18 dicembre 2016 sveglia alle 3 e 40 per definire gli ultimi dettagli della partenza, fare una doccia, poi colazione e via, alle 5,00 puntuali appuntamento nei pressi del bar Lo Scoglio ad Acquappesa, dove già mi aspetta Raffaele Bernardo, e dopo qualche minuto arrivano Cesare Donato in compagnia di suo fratello. Insieme facciamo il tragitto fino allo scalo ferroviario di San Marco Argentano, dove, qualche decina di minuti dopo, anche due decine, arriva l'autobus organizzato dall'Associazione Ornitologica Cosentina, per andare tutti insieme al 51° Campionato Italiano di Ornitologia.

La mostra è stata allestita presso il complesso Zeno, alle pendici del Vesuvio, nella città di Ercolano.

Ero già stato li nel 2009, in occasione del precedente campionato italiano organizzato in Campania, ma in quell'occasione ero nelle vesti di espositore.

Dopo qualche ora di viaggio e una breve sosta nell'area di servizio di Polla, arriviamo ad Ercolano. Lo scenario come sempre è spettacolare, il Vesuvio, il Golfo di Napoli, Capri, il mare, Napoli a poca distanza, però come la volta scorsa pure il traffico...
Dopo aver parcheggiato e fatto qualche minuto di fila, pure qualche minuto in più, arriviamo in mostra... scambio, ovviamente. Prima si va in quella direzione...

La mostra scambio del campionato italiano non è grandissima, ma in ogni caso ci sono molti stand di note aziende del settore e tanti uccelli su cui posare gli occhi.

Mi servono dei canarini scotch e un maschio di lucherino testanera diluito, per gli scotch nutro aspettative, siamo in Campania, qui ci molti allevatori della razza, tra i più bravi d'Italia e del mondo, sul testanera è tutto da vedere.

Giro, rigiro e giro ancora, una consuetudine che facciamo tutti, ci vorremmo portare tutto a casa, ma, ovviamente non è possibile.

Naturalmente, la lingua batte dove il dente duole, quindi l'occhio punta maggiormente sugli indigeni e sugli esotici. Passeri del deserto, cince, cardinali rossi, organetti cabaret e rostrata, pure pezzati... e tanto altro ancora.

Girando e rigirando incontro tantissimi amici, un saluto, un abbraccio, due chiacchiere, ci si vede una volta all'anno, a volte pure meno, ma li senti tutti vicini... Quindi, incontro Francesco Adduci, il presidente dell'Associazione Ornitologica del Pollino, grande persona, e insieme ci rechiamo presso lo stand dello Scotch Canary Club Italiano per effettuare la mia prima iscrizione. Nello stand faccio la conoscenza di Alfonso Del Mastro e Federico Cafiero, e fortunatamente proprio da quest'ultimo, eccellente allevatore di scotch fancy, trovò i soggetti che mi servivano.
Federico mi da anche qualche dritta e si mostra come una persona umile e disponibile, da vero appassionato.

Il resto della giornata è trascorso a girare e rigirare nella mostra... scambio, ovviamente!

Certo, sono stato anche in quella ufficiale, ma un bravo frequentatore di mostre sa che la calca è nello scambio... Li siamo tutti come bambini.

Alla fine, alle 16 e 15 circa, in piena "Zona Cesarini", trovo ciò che mi serviva, un bel soggetto di lucherino testanera diluito maschio. Lo guardo, lo riguardo e lui mi strizza l'occhio e mi dice... "Sono io quello che cercavi"... Bingo! Lo prendo è la squadra è al completo.

Un giretto, un rigiretto, sempre in mostra... scambio, ovviamente. E poi via dritti all'autobus.

Nel procedere verso l'autobus, mi accade un episodio che ci tengo a descrivere, mi fermo al chiosco dei panini per acquistare una bottiglietta d'acqua, la signora alla cassa mi dice "E' finito tutto", pazienza, dico... Nello stesso momento, con tutta la genuinità della gente partenopea mi dice: "Questa è la mia bottiglia te ne do un bicchiere se hai sete", ringrazio e le spiego che la volevo per il viaggio di ritorno e lei senza pensarci mi dice: "Prendila, nel frattempo che arrivi a casa come fai", e mi regala la sua bottiglia d'acqua, piena, senza che mi avesse mai visto, anche questo è Napoli.

Per il tardivo protrarsi delle operazioni di sgabbio, nell'attesa che arrivasse chi aveva partecipato alla mostra... ufficiale, siamo rimasti un po' più del dovuto nell'area parcheggio, va beh, momenti in più da condividere con gli appassionati come me.

Alla fine, abbiamo fatto un tranquillo viaggio di ritorno verso la Calabria, con sosta e caffé all'area di servizio di Sala Consilina.

Arrivati a San Marco Argentano saluti di rito, e una volta scesi, abbiamo trovato lo stesso freddo umido della mattina, veramente insopportabile, brina ghiacciata e via con l'aria condizionata... calda, ovviamente.

Al paese mio si dice: "Adduvi c'è gustu, nun c'è pirdenza"... Quindi, va bene anche un po' di freddo.

Gran bella giornata, arrivederci alla prossima mostra.

Francesco Stuppello

Francesco Stuppello

Allevamento Ornitologico Amatoriale | R.N.A. 24AR
Allevo per passione LUCHERINI TESTANERA topazio, ancestrali e diluiti; CANARINI AGATA OPALE gialli intensi e brinato; CANARINI SCOTCH FANCY gialli, bianchi, verdi, ardesia, fawn e cinnamon; DIAMANTI DI GOULD ancestrali e lutino a testa rossa e testa nera. Sono un allevatore F.O.I. dal 2002, socio all'A.O. Cosentina dal 2006, dell'Orniexpo dal 2014 e dello Scotch Canary Club Italiano dal 2017. Nel mio Palmares ho collezionato: 139 primi, 102 secondi, 29 terzi, 8 campioni razza e 11 premi speciali.
Nelle grandi competizioni ho conseguito: 2 podi ai Campionati del Mondo, 9 ai Campionati Italiani, 11 alle Mostre Internazionali, 7 ai Campionati Interregionali; 32 ai Campionati Regionali, 32 a Fringillia, 80 a Il Salone dei Fringillidi.
Info 366.1385153 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Acquappesa (CS)| Calabria - Italia.

Web designer freelance → siti internet, seo, social network, guide online e local search.
eosonline.it | calabriaportal.com | portalbird.com

BLOG | ULTIME PUBBLICAZIONI

ARTICOLI CORRELATI