Allevamento Ornitologico Amatoriale Eos di Francesco Stuppello

Il Cardellino dell’Himalaya

Il cardellino dell’Himalaya (Carduelis carduelis caniceps, Vigors, 1831), denominato anche cardellino asiatico, è un fringillide del genere carduelis.

E'distribuito nel continente asiatico nei territori di Iran, Afghanistan, Pakistan, Russia, India settentrionale, Nepal, Cina sud-occidentale e centrale, Mongolia.

Può vivere fino ai 3000 metri di quota s.l.m., ma predilige le zone temperate, spostandosi in piccoli gruppi alla ricerca di semi di composite e graminacee.

Fino a qualche decennio fa era ritenuta una specie a se stante, successivamente è stato "declassato" a sottospecie del cardellino.

Il gruppo dei cardellini dell'Himalaya comprende quattro sottospecie di cardellini:

Il Carduelis carduelis caniceps, un tempo ritenuta la sottospecie nominale, diffuso nella zona centro-meridionale dell’areale, nel Turkmenistan occidentale, Tagikistan, Afghanistan, Pakistan, Kashmir e Nepal.

Il Carduelis carduelis paropanisi diffuso nella zona centrale dell’areale, nell’estremità orientale dell’Iran, nella catena montuosa dello Tian Shan, tra il Kazakistan, il Kirghizistan e la provincia cinese di Sinkiang, e sui monti del Džungarski Alatau, tra la provincia autonoma cinese dello Xinjiang e il Kazakistan.

Il Carduelis carduelis subulata, è la sottospecie di maggiori dimensioni, diffusa nella Siberia centro-meridionale, nel nord della Mongolia fino al lago Bajkal.

Il Carduelis carduelis ultima, è stata classificata da Koelz solo nel 1949.

La taglia media è di circa 12 centimetri e il dimorfismo sessuale è poco evidente.

Il maschio ha la tipica mascherina rosso cremisi del cardellino, ma è privo della calotta nera sul capo.
Il vertice, la nuca, il collo, il dorso ed i fianchi sono grigi. L’alto petto è grigio-bruno a forma di fungo, con la parte centrale bianca, la cui forma è identica a quella del cardellino a calotta nera. Il basso petto, il ventre e il codione sono di colore bianco candido. Le ali sono nere con specchi alari bianchi molto estesi, e molto estesa è anche la barratura alare di colore giallo intenso.
La coda è nera con perle bianche molto estese.
La femmina è identica al maschio, fatta eccezione per la maschera che è meno estesa e le spalline che sono grigie e non nere.

Durante la riproduzione il maschio si occupa di nutrire la femmina, che invece ha il compito esclusivo di covare le uova.
Le uova deposte sono di in genere quattro e l’incubazione dura 12 giorni. I piccoli alla nascita sono nutriti da entrambi i genitori con afidi e larve nei primi giorni, e semi immaturi in quelli successivi.


Francesco Stuppello

Francesco Stuppello

Allevamento Ornitologico Amatoriale EOS | R.N.A. 24AR
Allevo lucherini testanera topazio, ancestrali e diluiti; canarini agata opale gialli e isabella opale gialli; canarini scotch gialli, bianchi e cinnamon; diamanti di Gould. Sono un allevatore F.O.I. dal 2002, socio all'A.O. Cosentina dal 2006, dell'Orniexpò dal 2014 e dello Scotch Canary Club Italiano dal 2017. Nel mio Palmares ho collezionato: 119 primi, 95 secondi, 28 terzi, 6 campioni razza e 11 premi speciali.
Nelle grandi competizioni ho conseguito: 2 medaglie ai Campionati del Mondo, 9 ai Campionati Italiani, 32 ai Campionati Regionali, 29 a Fringillia, 79 al Salone dei Fringillidi e 8 alle Mostre Internazionali.
Info 366.1385153 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Acquappesa (CS)| Calabria - Italia

Web designer freelance → siti internet, seo, social network, guide online e local search.
eosonline.it | calabriaportal.com | portalbird.com

BLOG | ULTIME PUBBLICAZIONI

ARTICOLI CORRELATI