Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare servizi ed esperienze dei lettori. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Cookie Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Allevamento Ornitologico Amatoriale Eos di Francesco Stuppello

Le Origini del Canarino Scotch Fancy

Canarino Scotch Fancy - Allevamento Francesco Stuppello

Le origini del canarino scotch fancy risalgono agli inizi del XIX secolo, quando, nella città scozzese di Girvan si iniziò ad allevare un nuovo tipo di canarino, il girvin.

Il girvin derivava degli antichi bossù che i marinai della cittadina scozzese avevano portato dai loro viaggi nelle Fiandre.

Il girvin fu un canarino inedito, diverso da tutti gli altri, poiché nella sua selezione fu introdotta la forma a semicerchio.
Con il passar del tempo, gli allevatori scozzesi cambiarono molto volte la denominazione alla razza, inizialmente in glasgow fancy e, successivamente, in glasgow don.
L'inedita razza scozzese fu allevata in lungo e in largo per quasi un secolo e con ottimi risultati.

Nel 1880 agli allevatori scozzesi venne la sfortunata idea di iniziare ad incrociare il glasgow don con il bossù, in questo modo, presi dalla voga di cambiamento che in quegli anni aveva colpito tantissimi allevatori delle razze britanniche, anche gli scozzesi, per non essere da meno dei loro cugini inglesi, disposero che il tempo del glasgow don era giunto al termine e che bisognava effettuare due grandi cambiamenti, aumentare la curvatura della postura e la taglia. Questa nuova razza prese il nome di scotch fancy.

Il continuo incrocio con i bossù per migliorare la taglia e accentuare la curvatura non fece altro che trasformare lo scotch fancy in un bossù dal nome diverso, che in alcuni casi aveva come unica differenza il solo petto arricciato, perché durante la sfrenata corsa al rinsanguamento, alcuni allevatori inserirono nei loro canarini anche soggetti arricciati.

Tutto questo portò ad un declino della razza, e quello che un tempo era stato un canarino unico e particolare, divenne un canarino non più desiderato dai suoi stessi allevatori.

Tra gli anni '30 e '40 del XX secolo, dello scotch fancy restavano pochissimi soggetti, talmente pochi che fecero pensare alla maggior parte degli allevatori che ormai si fosse estinto.

Nel 1970 gli allevatori britannici dell’Old Variety Canary Association decisero di iniziare la ricostruzione dello scotch fancy, ripartendo dai pochi canarini rimasti.

Lo standard del nuovo scotch fancy fu disegnato dalle basi del suo glorioso antenato, il glasgow don.

In questo modo, grazie all’amore verso il passato, alla caparbietà e alla voglia di andare avanti, dalle ceneri del vecchio scotch fancy rinacque il nuovo scotch fancy, simile al vecchio glasgow don, ma più grande e robusto.

La fertilità, l’attitudine alle cure parentali e la grande rusticità, fecero in modo che lo scotch fancy ritornasse a calcare il palcoscenico della canaricoltura mondiale, ancora una volta.


Francesco Stuppello

Francesco Stuppello

Allevamento Ornitologico Amatoriale EOS | R.N.A. 24AR
Allevo lucherini testanera topazio, ancestrali e diluiti; canarini agata opale gialli e isabella opale gialli; canarini scotch gialli, bianchi e cinnamon; diamanti di Gould. Sono un allevatore F.O.I. dal 2002, socio all'A.O. Cosentina dal 2006, dell'Orniexpò dal 2014 e dello Scotch Canary Club Italiano dal 2017. Nel mio Palmares ho collezionato: 119 primi, 95 secondi, 28 terzi, 6 campioni razza e 11 premi speciali.
Nelle grandi competizioni ho conseguito: 2 medaglie ai Campionati del Mondo, 9 ai Campionati Italiani, 32 ai Campionati Regionali, 29 a Fringillia, 79 al Salone dei Fringillidi e 8 alle Mostre Internazionali.
Info 366.1385153 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Acquappesa (CS)| Calabria - Italia

Web designer freelance → siti internet, seo, social network, guide online e local search.
eosonline.it | calabriaportal.com | portalbird.com

BLOG | ULTIME PUBBLICAZIONI

ARTICOLI CORRELATI