Canarino Scotch Fancy

Scheda descrittiva di Portalbird sul Canarino Scotch Fancy

  • Tipo di canarino: Forma e posizione liscio
  • Taglia: Pesante
  • Nazione di  origine: Scozia
  • Anno di comparsa: inizi del 1800 circa;
  • Categorie a concorso in Italia: Scotch Fancy Brinato; Scotch Fancy Intenso.

 

canarino_scotch_fancyIl canarino scotch fancy è una delle razze storiche della forma e posizione.
Le sue origini risalgono agli inizi del diciannovesimo secolo, quando nella città scozzese di Girvan si iniziò ad allevare un nuovo tipo di canarino, il Girvin. Il girvin era un canarino che derivava degli antichi Bossù, che i marinai della cittadina scozzese avevano portato dai loro viaggi nelle fiandre.
Il canarino fu selezionato con uno stile nuovo, la forma a semicerchio, e con il passar del tempo, cambiò varie volte denominazione, dapprima Glasgow Fancy e successivamente Glasgow Don.
Questa razza, tutta scozzese, fu allevata in lungo ed in largo e con ottimi risultati per quasi un secolo, fin quando nel 1880 agli allevatori scozzesi, venne la sfortunata idea di iniziare ad incrociare il glasgow don con il bossù. Presi dalla voga di cambiamento che in quegli anni aveva colpito tantissimi allevatori delle varie razze britanniche, anche gli scozzesi per non essere da meno dei loro cugini inglesi, disposero che il tempo del glasgow don era giunto al termine, e che bisognava effettuare due grandi cambiamenti, aumentare la curvatura della postura ed la taglia.
Questa nuova razza prese il nome di scotch fancy, ma il continuo incrocio con i bossù per migliorare la taglia e accentuare la curvatura, non fece altro che trasformare lo scotch fancy in un bossù dal nome diverso, che in alcuni casi avevano come unica differenza il solo petto arricciato, perché durante la sfrenata corsa al rinsanguamento, alcuni allevatori inserirono nei loro scotch anche soggetti arricciati. Tutto questo portò ad un declino della razza, e quello che un tempo era stato un canarino unico e particolare, divenne un canarino non più desiderato dai suoi stessi allevatori, che man mano iniziarono a non allevarlo più, per passare a razze di maggiore tendenza.
Così tra gli anni trenta e gli anni quaranta del ventesimo secolo, dello scotch fancy restavano pochissimi soggetti, talmente pochi che fecero pensare alla maggior parte degli allevatori che ormai si fosse estinto.
Ma lo scotch fancy risorse dalle proprie ceneri, per uscirne più bello di prima. Nel 1970 gli allevatori dell’ Old Variety Canary Association di Gran Bretagna, decisero di iniziare la ricostruzione dello scotch fancy ripartendo da ciò che ormai restava del vecchio scotch fancy, del quale mantennero solo il nome. Lo standard del nuovo scotch fu disegnato, prendendo le basi del suo glorioso antenato, il glasgow don.
In questo modo, grazie all’amore verso il passato, grazie alla caparbietà e alla voglia di andare avanti, dalle ceneri del vecchio scotch, rinacque il nuovo scotch fancy, simile al vecchio glasgow don ma più grande e robusto. La fertilità, l’attitudine alle cure parentali e la grande rusticità fecero si, che lo Scotch Fancy ritornasse a calcare il palcoscenico della canaricoltura mondiale, ancora una volta!